Si avvicina la fine del quadrimestre, quel che è fatto è fatto e anche quello che non è fatto non è stato fatto, ma una cosa certa c’è: la settimana bianca. Per alcuni studenti, infatti, si avvicina un bel periodo di pausa. Per staccare del tutto e riposare al meglio con mamma e papà tanto vale andare “lassù sulla montagna” dove il telefonino magari non prende, dove c’è talmente tanto freddo da poter bere anche due/tre tazze di cioccolata calda al giorno e dove non manca certo il divertimento con la neve e la possibilità di praticare gli sport invernali.

Dunque guanti alla mano, anzi sulle mani e via che si parte per affrontare al meglio, al ritorno, l’ultimo sprint finale prima dell’estate. Difficile crederlo ma in Italia da qualche parte la neve c’è. Tra le mete sciistiche più ambite da molti turisti la scelta cade su Andalo. Computer alla mano e pronti per prenotare, con la vasta offerta di hotel di Venere, troverete un bel catalogo di strutture e alberghi per poter organizzare al meglio la vostra settimana bianca.

ANDALO NIGHT copiaAndalo è un borgo della provincia di Trento. Si estende sul verde altopiano compreso tra le Dolomiti di Brenta e la Paganella, in un paesaggio che eccelle per bellezza ed atmosfera.
Che fare a Andalo? Una valanga di sport invernali: il Consorzio Skipass Paganella Dolomiti con i suoi impianti di risalita  ne ha per tutti. Dallo sci alpino allo scii di fondo fino ad accontentare gli appassionati di snowboard, che possono dar sfogo alla propria passione in un attrezzato snowpark. Per i più piccoli due baby park: Baby Park Dosson e il Kids Park Gaggia. Chi non ama lo sci o chi non si sente abbastanza in forma per affrontare le piste può innanzi tutto godere dell’offerta eno-gastronomica trentina per poi smaltire il tutto con lunghe passeggiate nel Parco Naturale Adamello–Brenta e lungo il lago carsico di Andalo.
Non dimentichiamo inoltre la vicinanza con Trento. Per chiudere in bellezza la settimana bianca non può certo mancare un bel pit stop nel capoluogo del Trentino Alto Adige magari con una visita al Castello del Buonconsiglio o alla piazza con la fontana di Nettuno.