Con un punteggio risicato di 6-7, 6-7, 4-6, lo spagnolo Rafael Nadal, uno dei più grandi top player del tennis mondiale, ed attualmente numero cinque del ranking internazionale, è stato eliminato dal belga Darcis al primo turno di Wimbledon, uno dei più importanti slam.

Questo risultato, il peggiore sicuramente della carriera, è frutto non soltanto di una prestazione sul campo non all’altezza, con troppi errori, ma soprattutto di un infortunio, quello al ginocchio, che non ha permesso allo spagnolo di allenarsi in vista delle partite su quelli che sono i campi verdi più difficili al mondo.

E così, nonostante l’impegno ed il risultato che ha premiato comunque Darcis di misura, Nadal è uscito ed ha salutato Wimbledon subito. Purtroppo non era quello che ci si aspettava, ma la competizione inglese quest’anno ha regalato tantissime sorprese fin dagli albori, e soprattutto in questi giorni, in cui abbiamo potuto assistere a quasi una decina di ritiri, per cadute ed infortuni “in diretta”, che hanno purtroppo penalizzato diversi giocatori.

Rafael Nadal, giocatore del pro team di PokerStars, potrà adesso fare dei tornei poker texas per dimenticare il disastroso risultato di Wimbledon, visto che come è stato dichiarato da lui stesso, è una delle sue più grandi passioni.

La speranza è che il top player riesca a recuperare proprio in occasione di tutti i prossimi più importanti slam, in modo che ci possa regalare le emozioni a cui siamo stati abituati in questi anni, e che ci hanno fatto vivere delle partite veramente al cardiopalma.

Staremo a vedere se Nadal riuscirà a gestire le sue forze in vista delle prossime competizioni, visto che come lui stesso ha dichiarato, non potrà dare assolutamente il massimo sempre, come ai tempi d’oro. Non ci resta che attendere il prossimo grande evento per rivedere il vero Nadal, uno sportivo dalle grandissime potenzialità e dal talento inimmaginabile.