Il museo Marino Marini di Firenze ha deciso di sperimentare una nuova forma di istruzione. Infatti, da settembre, aprirà le sue porte sotto forma di asilo per tutti i bambini che vogliono crescere tra le varie opere d’arte presenti nella struttura.

L’iniziativa riguarda una struttura privata, in cui i bambini dai 3 ai 5 anni saranno seguiti da educatori specializzati in un approccio artistico alla pedagogia. Un modo nuovo per imparare ai più piccoli tutto ciò che riguarda l’arte, rendendoli fin da subito consapevoli dell’importanza e del patrimonio delle opere presenti all’interno del museo e in senso generico nel panorama italiano.

L’asilo si troverà situato all’interno dell’ex convento di piazza San Pancrazio e del chiostro, il tutto proprietà del museo. Il tutto partirà da settembre 2019 e sono già presenti le iscrizioni per tutti i genitori che vogliono far intraprendere questo innovativo percorso scolastico ai propri figli.

Al livello italiano, l’idea del museo Marino Marini è una novità. Nonostante esistano strutture dove i piccoli giocano con i colori e le forme, imparando così le primissime nozioni artistiche, avere un museo sottoforma di asilo non era ancora possibile.

Chissà se l’esperimento di Firenze consentirà anche a altri luoghi storici di aprire le loro porte come centro di apprendimento per i più giovani e non solo. Non ci resta che fare gli auguri al museo Marino Marini e incrociare le dita.