Dall’11 al 15 ottobre a Milano torna Kuminda, il festival del diritto al cibo, organizzato da ACRA e Terre di mezzo Eventi: cinque giorni di spettacoli, degustazioni, incontri, laboratori dedicati all’alimentazione in tutti i suoi aspetti. Kuminda racconta il cibo attraverso molteplici suggestioni -dalla cucina ai laboratori, dai seminari agli incontri- per parlare di chi lo consuma, di chi lo produce, per condividere le esperienze virtuose di produzione agricola, i progetti di cooperazione con i paesi del Sud del mondo, le filiere di distribuzione sostenibili, le scelte di consumo consapevoli.

Dal 12 al 14 ottobre l’evento si svolgerà alla Cascina Cuccagna, dove i visitatori saranno portati alla scoperta di prodotti vicini e piatti cucinati in modo sostenibile attraverso degustazioni, assaggi, incontri con i produttori, performance e spettacoli.

Non mancheranno laboratori, degustazioni e spettacoli per i bambini e per le scuole. Tra le molte proposte vi sarà un laboratorio di panificazione in cui genitori e bimbi impareranno che “mettere le mani in pasta” può essere un gioco semplice e che insegna a gustare meglio il cibo più semplice e più gustoso della nostra tavola. Da provare anche il workshop di “Kamishibai”, in cui i piccoli potranno imparare a costruire un piccolo teatro di carta, come dall’antica tradizione giapponese. E ancora: i giovani visitatori potranno scoprire cibi tipici di luoghi lontani come il Senegal e l’America Latina e ri-scoprire la stagionalità dei prodotti agricoli della nostra tradizione, oppure imparare i segreti di una cucina ad energia solare.

I ragazzi più grandi, invece, potranno conoscere e imparare a cucinare verdure e frutti tipici di Senegal e Uganda, all’interno del laboratorio Eathink 2015, organizzato da ACRA e Stretta di Mano. Alle scuole sarà invece riservato un calendario di laboratori concentrati durante la giornata di venerdì e la mattinata di sabato. I ragazzi potranno, ad esempio, imparare a simulare un talk show radiofonico in cui confrontare i loro punti di vista o imparare come cucinare frutta e verdura proveniente da paesi lontani, come il rocoto o il dragon fruit.

Le serate di giovedì 11 e lunedì 15 ottobre saranno invece dedicate al cinema: Apollo Spazio Cinema ospiterà infatti una selezione di corto e lungometraggi della nona edizione del Festival delle Terre (Premio Internazionale Audiovisivo della Biodiversità) di Roma, organizzato da Crocevia. Proiezioni, approfondimenti e incontri per conoscere storie di colture e culture e raccontare, attraverso l’occhio della macchina da presa, la possibilità di uno sviluppo sostenibile del pianeta.