fierroCome ha ribadito Marianna Fierro, relatore del workshop di orientamento svoltosi nella Sala Rossa durante l’Exposcuola 2012, occorre puntare su concetti come la resilienza (intesa come la capacità di resistere agli urti, l’arte di rialzarsi dopo ogni caduta), l’adattabilità e le inclinazioni dei ragazzi per la scelta della scuola superiore. Questa tesi, che è stata sostenuta dai vari relatori che si sono susseguiti in questi giorni, afferma che una reale e consapevole scelta da parte dei ragazzi del percorso formativo che sono tenuti a compiere, propedeutica ad una una formazione professionale qualificata ben definita, può essere un gradino di lancio verso un lavoro certo, sicuro e specializzato.

Abbiamo allora intervistato i ragazzi di due istituti alberghieri di Padova, cosi da poter individuare qual è quello spunto dal quale i ragazzi prendono la decisione di frequentare una scuola che li formerà su un particolare tipo di lavoro.

Gli studenti dell’istituto DIEFFE ci rispondo al loro stand, offrendo anche ottimi assaggi culinari per dar prova della loro bravura.

Come hai scelto la scuola?: “Sicuramente la scelta che ho fatto è incline alle mie passioni”, dice uno studente. Scegliendo questa scuola ho potuto incentrare le mia formazione su ciò che più mi piaceva e che poteva aiutarmi a realizzare ciò che aspiro a diventare”.

In cosa consiste la tua scuola?: “La mia scuola è un istituto professionale di tre anni, dei quali i primi due sono ore curricolari uguali per tutti mentre l’ultimo anno invece, di specialistica, rappresenta una scelta individuale che si incentra su uno specifico ambito. Inoltre -aggiunge lo studente- le ore di stage professionali sono molte così da poterci inserire già nel mondo del lavoro”.

I ragazzi dell’Istituto Pietro d’Abano invece ci rispondono così:

Come hai scelto la scuola?: “Ho visto l’istituto alberghiero -ci risponde una studente- “come unica scelta che potesse unire le mie passioni e un’offerta formativa più incentrata sulla pratica che sulla teoria”.

In cosa consiste la tua scuola?: “La scuola consiste nella classica divisione  di due anni in cui le ore curriculari sono uguali per tutti più un anno specializzato a scelta tra ristorazione, sala oppure cucina”.

(a cura delle ragazze del laboratorio “Exposcuola on air” / si ringraziano gli studenti dell’Istituto Giovanni Valle di Padova per le foto)