Se siete degli amanti dei libri sapete bene che i mostri non sono soltanto gli esseri a due teste o quelli con un occhio o i demoni e i fantasmi. Dietro un volto per così dire “normale” si può nascondere infatti un vero e proprio mostro.  Quanti se ne vedevano nella scura Inghilterra dell’Età Vittoriana, più precisamente nel 1800? E quante volte Charles Dickens li ha descritti nei suoi libri? Uno tra i tanti? Oliver Twist.

Il furbo Fagin, il crudele Bill Sikes, si aggirano indisturbati nella libreria Tra le righe di Roma e sta a voi, coraggiosi lettori svelare i loro più oscuri e terribili segreti. Quando? Sabato 27 ottobre alle ore 16. Niente paura però, perché riuscirete anche a imbattervi nei buoni e incontrare la materna Mrs. Maylie, la dolce Nancy e il caro Mr Brownlow.

In prossimità della notte più paurosa dell’anno, quella del 31 ottobre, la libreria Tra le righe fa saltare fuori dalle pagine dell’opera di Charles Dickens mostri travestiti da persone “normali” per un viaggio nel tempo alla scoperta della Londra Vittoriana e dello scrittore. Dickens è il pathos e la commedia insieme, è l’orrore e la compassione. Così anche i suoi personaggi eccentrici e buffi, ma anche crudeli (sono burocrati, avvocati, innocenti, criminali, disgraziati), suscitano simpatia e rabbia allo stesso tempo. È della penna che lo scrittore si servì per raccontare un’epoca oscura e contraddittoria: “Era il tempo migliore e il tempo peggiore, la stagione della saggezza e la stagione della follia, l’epoca della fede e l’epoca dell’incredulità; il periodo della luce e il periodo delle tenebre, la primavera della speranza e l’inverno della disperazione”, scriveva Dickens in Le due città.

Lettori coraggiosi, tocca a voi avventuravi tra i vicoli della Londra di Charles Dickens per incontrare i personaggi di Oliver Twist siano essi buoni o cattivi. Per salire sulla macchina del tempo offerta dalla libreria Tra le righe e partecipare al club dei lettori coraggiosi basta iscriversi. Il viaggio è consigliato ai bambini dai 7 ai 10 anni che forse non conosceranno ancora la versione integrale del romanzo, ma che sapranno apprezzarla un giorno e  comprendere realmente il vero volto dei mostri protagonisti di Oliver Twist.