Nell’era del web 2.0 e dei flash mob, un’iniziativa completamente dedicata  ai più piccoli. Flashbook, letture a ciel sereno è l’evento lanciato dall’associazione MaMi – Mamme a Milano – insieme a due gruppi Facebook: “Libri e Marmellata” e “Letteratura per l’infanzia”.

Nel panorama delle cosiddette “iniziative dal basso”, in questo caso si può parlare di “letture dal basso”. Facendo leva sul passaparola del web, educatori, libralioteci, bibari e tutti gli amanti dei libri organizzano una serie di incontri dedicati alla lettura delle favole e dei racconti indirizzati ai più piccoli. Dal 1 al 31 Luglio, il programma delle favole da leggere è piuttosto vasto, si va dalle più classiche come Biancaneve dei fratelli Grimm fino alle più moderne come Che fatica mettere a  letto… papà! di Carolie Saudo. I volontari interessati a leggere una favola ne scelgono una ed indicano il luogo e l’orario della lettura in tempo per dare la possibilità a mamme, papà e bambini interessati di assistere all’evento.

Un’iniziativa libera e per tutti. Per chi fosse interessato a parteciparvi, e come ascoltatore e come lettore, sarà meglio monitorare la pagina facebook di Flasbook dove vengono aggiornati e pubblicati tutti gli incontri. Per chi volesse essere volontario e “prestare la propria voce” basta compilare il seguente form, ovviamente dopo aver letto l’elenco dei libri previsti nel programma. Nel form si indicherà il luogo e la data di lettura (a propria discrezione) e il titolo scelto.
Per i volontari anche un regalo, o almeno per il fortunato che verrà estratto per vincere un cestino pieno di libri gratis offerto dalle case editrici che appoggiano l’iniziativa.

Una buona parte del Paese si è già mobilitata, dalla Lombardia all’Umbria fino al Lazio, alla Campania e alla Sicilia. L’iniziativa viaggia e si fa sentire grazie alle possibilità e alla grande libertà offerta dal web. “D’altronde  chi l’ha detto che ai bambini si può leggere solo la sera, prima di  andare a dormire o che ci sia un luogo deputato alla lettura? Si può leggere sempre, in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo” leggiamo sulla pagina facebook…e, allora, perché non approfittarne?