American hustle” è un colpo di genio. Di cosa parla? Di due truffatori che si innamorano ad una festa e si trovano loro malgrado a collaborare con un agente dell’FBI per evitare la galera.

Detta così la storia non sembra molto attraente, ma non fatevi ingannare dall’apparenza…
“American hustle-l’apparenza inganna” è un frullato di cinema d’autore: dentro potete trovarci molto Scorsese, una manciata de “Lla stangata” e tanti altri pezzi del grande cinema americano degli ultimi quarant’anni.

Il regista David O.Russell (già autore di altri grandi film pluripremiati come “Il lato positivo” e “The fighter”) utilizza la macchina da presa come se ci andasse a dormire assieme. In certe scene la telecamera ci seduce perché descrive un personaggio seducente, in altre ci stupisce perché mostra qualcosa di inaspettato, in altre ancora ci accarezza….

Già vincitore di due Golden Globes (migliore attrice protagonista Amy Adams, miglior attrice non protagonista Jennifer Lawrence), sarà sicuramente tra i candidati all’Oscar con più nominations e qualche premio probabilmente se lo porterà a casa.

Cast fantascientifico, con Christian Bale un gradino sopra gli altri per la straordinaria capacità (anche fisica) di essere totalmente differente in ogni ruolo che interpreta (in questa pellicola si è ingrassato in maniera abnorme come fece De Niro per “Toro scatenato”).

Il film parte piano, per poi crescere nel ritmo e nei colpi di scena. Non credo che vi possiate addormentare vedendolo, se dovesse capitare qualcuno vi sveglierà guardandovi molto male…

Giudizio complessivo: 9