Pochi giorni fa ho avuto un colpo di fulmine, mi sono innamorato….è successo dentro una sala cinematografica romana…. di chi mi sono innamorato? Del film “Il Cavaliere Oscuro – il ritorno”.

I primi due Batman di Nolan (Batman Begins ed il Cavalere Oscuro) non mi avevano convinto (ad eccezione del fenomenale Joker di Heath Ledger).

Quest’ultimo capitolo della trilogia è sorprendente: pieno di invenzioni visive, con temi complessi che s’intrecciano con una trama all’apparenza semplice. Lo spettatore non riesce ad annoiarsi, non ne ha il tempo, perché ci sono tanti di quegli avvenimenti ben costruiti e ben studiati che deve essere sempre attento…

Il regista delinea la psicologia dei personaggi superbamente, nulla è lasciato al caso e la scelta dei membri non fissi del cast (Tom Hardy, Anne Hathaway, Marion Cotillard e Joseph Gordon-Levitt) si rivela perfetta. Bane, interpretato da Tom Hardy, è uno dei cattivi più inquietanti mai visti sullo schermo. Ulteriore conferma di quanto questo giovane attore sia versatile e pieno di talento. La catwoman della Hathaway è sexy e cinica quasi quanto la magnifica e a mio avviso inarrivabile Michelle Pfeiffer del secondo Batman di Tim Burton.

Marion Cotillard è come sempre bravissima e incantevole e molto bravo è anche Gordon-Levitt nella parte di un poliziotto agli inizi della carriera. Per tutti gli altri interpreti (Bale, Oldman, Caine e Freeman) c’è poco da dire: usato sicuro…..

Assolutamente proibito per gli amanti dei fumetti e di Batman in particolare perdere questa pellicola.

 

Giudizio: 8.5