Raramente sono rimasto deluso dalle opere di questi due geniacci del cinema mondiale. Ed anche questa volta riescono a colpire nel segno.
La storia sembra piuttosto lineare: Eddie Mannix (Josh Brolin), il factotum di uno dei più importanti studios americani, deve risolvere le varie problematiche che gli si presentano ogni giorno. Ed il suo già difficile lavoro viene complicato dal sequestro di Baird Whitlock (un magistrale George Clooney), attore bravo sul set quanto idiota nella vita, proprio mentre sta finendo di girare un kolossal su Gesù.
I Coen realizzano una pellicola colta, intelligente, piena di umorismo e di riferimenti storici; ed anche un’opera in cui vi sono vari generi cinematografici (il western, il musical, il peplum etc…) attraverso un semplice quanto riuscito stratagemma. Quale?
Ci mostrano la lavorazione dei vari film girati negli studios…
Tante le scene da antologia ed una generale quanto salutare presa in giro nei confronti di un mondo, quello del cinema, invidiato dalla maggior parte degli esseri umani. Merita un grande applauso Alden Ehrenreich nel ruolo di una stella dei film western bravissimo nelle scene d’azione ma assolutamente incapace a recitare, che si trova a dover interpretare un personaggio serio in una pellicola in costume….

Giudizio complessivo: 8