Invito del giorno: dedica 30 minuti del tuo tempo a leggere un libro. Qualsiasi libro va bene, l’importante è che ti faccia dimenticare il mondo là fuori e il tempo che passa…Vedrai, allora, quanto passeranno in fretta i suddetti 30 minuti.

E ricordati i diritti imprescrittibili del lettore (secondo Daniel Pennac):

1) il diritto di non leggere

2) il diritto di saltare le pagine

3) il diritto di non finire il libro

4) il diritto di rileggere

5) il diritto di leggere qualsiasi cosa

6) il diritto al bovarismo (soddisfazione immediata ed esclusiva delle nostre sensazioni)

7) il diritto di leggere ovunque

8 il diritto di spizzicare

9) il diritto di leggere a voce alta

10) il diritto di tacere

da wikipedia: Modern Book Printing, the Berliner Walk of Ideas La Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore è stata istituita dall’Unesco nel 1995. Viene celebrata nel mondo con incontri ed eventi a tema. L’obiettivo della Giornata è quello di incoraggiare a scoprire il piacere della lettura e a valorizzare il contributo che gli autori danno al progresso sociale e culturale dell’umanità.

Perché proprio il 23 aprile? Il 23 aprile è stato scelto in quanto è il giorno in cui sono morti nel 1616 tre importanti scrittori: lo spagnolo Miguel de Cervantes (1547-1616), l’inglese William Shakespeare (1564-1616) e il peruviano Inca Garcilaso de la Vega (1539-1616).

E tu cosa aspetti a scegliere il tuo libro da leggere?