Evviva! Siamo felici di pubblicare la prima recensione che ci arriva da una lettrice, Francesca Belli, già autrice di un articolo su un suo viaggio all’Isola d’Elba. A Francesca piace molto pattinare e per questo ha scelto di parlarci del famoso Pattini d’argento. Buona lettura!

 

Prima di iniziare a raccontare la fantastica storia di ‘Pattini d’argento’, spiego il perché ho letto questo libro. Di solito quando leggo un libro la prima cosa a colpirmi è il titolo, e anche in questo caso è stato così: essendo una pattinatrice fin da piccola e amando alla follia il mio sport appena ho letto ‘Pattini’ ho pensato.. ‘Ecco questo libro è mio!’

Il romanzo è ambientato in Olanda nella seconda metà dell’Ottocento. I protagonisti sono Hans e Gretel Brinker, due fratelli  bravissimi nel pattinare sul ghiaccio, ma talmente poveri da non potersi permettere dei veri pattini. Per questo sono soliti pattinare con due strani pezzi di legno, attaccati ai piedi con dei cordoni di cuoio. Il loro padre, Raff Brinker, sorvegliante di una diga, all’inizio del romanzo rimane immobile e mentalmente assente per un grave incidente. Da questo momento in poi la loro vita cambia radicalmente.

Loro anche se bambini aiutano in tutti i modi possibili la madre e assistono con amore il padre. Nel frattempo i due fratelli hanno molti amici, alcuni generosi altri scontrosi, ma tutti ricchi. Ad un certo momento, viene annunciata un’importante gara di pattinaggio, al cui vincitore andranno in premio un paio di pattini d’argento.

Hans e Gretel sono stati invitati ma non possono partecipare a causa dei loro vecchi e mal funzionanti pattini. Ma Hilda, una ragazzina molto generosa dà i soldi a Gretel per acquistare un paio di pattini nuovi, invece Hans riesce ad acquistarli con i soldi guadagnati pian piano. Mentre Hans va alla fiera di S. Niccolò per comprare i pattini, incontra il chirurgo più famoso del luogo, il signor Broekman. Hans racconta tutta la storia del padre provocando molta pena nel dottore, che decise di andarlo a visitare per vedere se ci siano possibilità di curarlo gratuitamente.

Il dottore riusce a far svegliare il signor Brinker. Intanto, vengono trovati i soldi che lui aveva nascosto prima dell’incidente. Nel frattempo, è arrivato il giorno della gara tanto attesa. Gretel riesce a vincere i pattini d’argento; invece, nella gara maschile non è Hans a vincere ma Peter un ragazzino molto generoso.

 

Nota sull’autrice:

Mary Mapes Dodge nacque a New York nel 1831 e morì nel 1905. Pattini d’argento, il suo romanzo più famoso, fu pubblicato nel 1865.

Francesca Belli