Oberix è un esemplare di tigre di dodici anni che vive all’interno del parco faunistico Le Cornelle di Valbrembo, in provincia di Bergamo. Insieme agli altri felini sembrava trascorrere tranquillamente le sue giornate, finché i custodi del parco non hanno notato qualcosa di strano. Così, gli uomini hanno deciso di contattare un team di esperti, per assicurarsi che la tigre non avesse alcun problema.

L’animale viene portato nella clinica veterinaria di Lodi, dove l’esito degli esami è davvero drammatico: Oberix ha un problema serio e urgente. Si tratta di una formazione tumorale benigna sulla schiena, più o come grande come un mandarino, a rischio di ulcerazione. Nonostante si tratti di un grande felino, quindi con possibili e maggiori difficoltà, i medici decidono di intervenire immediatamente.

Dopo essere stato sedato, Oberix viene portato in sala operatoria. L’intervento non è complicato e, dopo quasi un’ora, è perfettamente riuscito. Così, i veterinari decidono di fare anche un check-up completo alla tigre, con esami del sangue e delle urine, ecocardiografia, tac, ecc. Il tutto per prevenire un possibile altro problema. Per fortuna, il grande felino sta bene, salvo un principio di artrosi a una zampa anteriore. Tuttavia, si tratta di una cosa normale vista l’età avanzata di Oberix (in media le tigri arrivano ai 14 anni).

Una volta che si sarà ripreso dall’intervento, il grande felino tornerà al parco, dove ad attenderlo c’è la sua compagna. Per sicurezza, i medici hanno ritenuto opportuno cucire la sutura con dei punti riassorbibili, per evitare che qualcuno entri nella gabbia per toglierli. D’altronde, l’aspetto di Oberix può sembrare quello di un cucciolone, ma si tratta pur sempre di uno degli animali più feroci del pianeta, per cui meglio non rischiare.