Frascati:  i ragazzi delle scuole primaria e secondaria di primo grado hanno riscaldato i muscoli, o le corde vocali, per meglio dire, per la “maratona di lettura” del libro “Nel mare ci sono i coccodrilli” scritto da Fabio Geda. L’iniziativa si è svolta all’interno della manifestazione sulla lettura “Accoglienza, ricerca, irriverenza”, giunta ormai alla sua VIII edizione.

Il libro racconta la storia vera di un ragazzo afgahno, Enaiatollah  Akbari, che è stato abbandonato dalla madre, a circa dieci anni, poiché se fosse rimasto a Nava sarebbe caduto tra le mani dei talebani che lo avrebbero reso schiavo o addirittura ucciso. Dunque è partito e, da solo, ha intrapreso un arduo viaggio, passando tra l’Iran , la Turchia e la Grecia, giungendo alla fine in Italia, dove vive attualmente.

ValentinaDisegnoIl libro sulla vera storia di Enaiatollah è stato letto a tappe  in diversi luoghi di Frascati,  dai ragazzi e dal sindaco, che è stato il primo maratoneta.

Gli atleti, in gran forma, hanno raggiunto i luoghi scelti per la gara letteraria che sono stati nell’ordine: la Sala Consiliare dove il primo cittadino ha dato il via alla lettura, Piazza San Pietro, Piazza del Mercato, davanti al Comune, ed infine l’Auditorium delle Scuderie Aldobrandini, dove la maratona si è conclusa con la lettura dell’ultimo capitolo: “Italia” da parte dei ragazzi delle classi quinte.

Gli atleti stanchi ma soddisfatti hanno lasciato  il testimone ai ragazzi della secondaria di primo grado che si sono esibiti in uno spettacolo ispirato sempre al libro: “Nel mare ci sono i coccodrilli”.

L’iniziativa si è conclusa presso le Scuderie Aldobrandini, sempre sul filo dell’accoglienza e del viaggio, rallegrata dai canti di emigrazione della tradizione italiana eseguiti dal coro di Monteporzio Catone diretto da Giovanna Marini e Xavier Rebut.

giovannamarinifrascati

Testi e foto di Barletta Gabriele, Cancelliere Giulia, Caponera Flavia, Pagliani Lorenzo, Perciabosco Diletta, Santagati Camilla.