La sovraesposizione digitale è un problema che spesso colpisce i ragazzi. Stare ore e ore davanti a uno schermo, piuttosto che divertirsi all’aperto, può avere delle gravi conseguenze. In particolare, rimanendo seduti per tanto tempo, il rischio è che i nostri giovani incomincino una vita sedentaria e priva di ogni movimento.

Se si pensa che con l’arrivo dell’estate e la chiusura delle scuole, la possibilità di rimanere tutto il giorno davanti al proprio PC o alla TV è maggiore. Il rischio per i ragazzi è andare incontro a problemi gravi: obesità, aggressione, disturbi del sonno e non riuscire più a socializzare.

Per non rischiare una sovraesposizione digitale, Orangogo scende in campo per i giovani. Si tratta del primo motore di ricerca e mappatura degli sport in Italia. Da quest’anno aiuterà i ragazzi e i loro genitori a scegliere i migliori campi sportivi del nostro Paese, per organizzare un’estate all’aria aperta e molto energica.

Secondo i dati, dal 2000 a oggi, sono aumentate intensamente le persone che si rivolgono alla piattaforma per la ricerca di attività sportive. Un modo per far interagire i giovani con gli altri coetanei e con lo sport.

Inoltre, il sito offre anche l’opportunità di trovare centri sportivi in cui si possono seguire corsi di lingue, matematica, arte, ricerche scientifiche e molto altro. Basta semplicemente visitare la pagina online di Orangogo e scegliere quale è la soluzione giusta per le proprie esigenze.