Matteo Salvo è un genovese di 42 anni, si è traferito da un po’ a Torino e da poco tempo ha conquistato un premio molto importante. Infatti, è il vincitore dell’International Master of Memory. Si tratta di una sorta di olimpiadi della memoria, dove i partecipanti svolgono delle prove in cui devono ricordare parole, numeri, ecc, in situazioni davvero incredibili.

Nonostante le difficoltà incontrate durante i primi anni di università, Matteo Salvo è riuscito a laurearsi in ingegneria meccanica. In seguito, sono arrivati i primi successi mondiali: nel 2013 entra nel Guiness World Record memorizzando 1 mazzo di carte da 52 pezzi in meno di due minuti in totale apnea. Inoltre, è arrivato al primo posto per aver ricordato 10 mazzi di carte in meno di 60 minuti e un numero di mille cifre in meno di un’ora.

Grazie alla storia di Matteo Salvo e al suo continuo allenamento, sono nati i primi Memo Camp d’Italia. Si tratta di corsi di alta formazione per bambini e ragazzi al fine di migliorare la qualità dello studio della memoria e non solo. Una sorta di vacanza-studio, ideale per aiutare i giovani a imparare le tecniche della memoria attraverso un quotidiano esercizio, ma soprattutto divertendosi. L’obiettivo per i ragazzi è arrivare a ricordare mappe mentali, loci ciceroniani, regola del P.A.V. per arrivare poi a creare immagini di fantasia paradossali.

Inoltre, all’interno del campo sarà possibile frequentare laboratori artistici e di scienza per apprendere i migliori studi di queste arti. Per gli amanti dell’aria aperta, sono disponibili diverse sessioni di allenamento sportivo. E chissà se un giorno uno di questi ragazzi, potrà stabilire anche lui un record mondiale.