Forse qualcuno se n’è dimenticato, quindi è giusto che “la sveglia suoni” per ricordarvi che dal 16 al 21 maggio torna il Salone internazionale del libro di Torino.
È stata definita la più grande libreria d’Italia, uno dei più importanti appuntamenti con l’editoria sia per gli esperti del settore che per il pubblico di lettori. È ancora giovane con i suoi 26 anni di età ed è un forte richiamo per tutti gli appassionati di libri e di cultura in generale. Eccola, presente come ogni anno  al centro congressi Lingotto Fiere di Torino.

Il paese ospite di quest’anno, dopo Romania e Spagna, è il Cile, mentre il tema è  “la creatività e la cultura del progetto”, A parte questo, quali le novità per l’edizione 2013?
Il Salone di Torino cede alle tentazioni culinarie con un area completamente dedicata alle pubblicazioni enogastronomiche (padiglione 3), Casa Cook Book, un ambiente completamente dedicato alla carta dei sapori con una vera e propria chicca al suo interno, la Show Kitchen che ospiterà più di 50 incontri tra presentazioni editoriali, workshop, dibattiti e showcooking.

Altra significativa novità è il debutto a Book to the future di Social Books, il primo esperimento di lettura condivisa e digitale del Salone del Libro dove ogni utente potrà arricchire gli ebook presenti in streaming su www.bookliners.com con contenuti e note proprie da condividere con gli altri utenti.

Ma passiamo a quello che più può interessarci, ovvero il Bookstoke village per i più piccoli che torna  nel padiglione 5. Uno spazio per i lettori del futuro, i giovani da 0 a 20 anni. Sono otto i laboratori di quest’anno. Torna Digilab in cui i ragazzi potranno cimentarsi con la scrittura creativa, ma senza l’utilizzo della carta e della penna. Non poteva mancare Nati per leggere il cui stand promuoverà l’attività di letture ad alta voce. Spazio al disegno con il Laboratorio Selvaggio,  in cui saranno presenti tanti degli illustratori e delle illustratrici che hanno dato vita alla mostra che celebra i cinquant’anni dei mostri di Maurice Sendak,  MostriSelvaggiInMostra.

Se non vi ho convinto abbastanza forse sarà meglio dare un’occhiata al programma di Bookstoke village su questo sito:  .

Questo è solo un assaggio di quel che ci sarà al Salone del Libro di Torino, non resta che partire.