Giunta alla 12° edizione, Slow Food torna nuovamente con il progetto della Festa dell’Orto in Condotta 2019. L’invito è rivolto ai 21 mila studenti, dai 3 ai 14 anni, di 860 classi appartenenti a circa 250 plessi in tutta Italia.

La festa celebra il progetto di educazione alimentare e del gusto e di educazione ambientale per insegnanti, studenti, genitori e nonni ortolani.

Come ogni anno la giornata dedicata all’Orto in Condotta coincide con San Martino, data tradizionale della messa a riposo dei campi in vista dell’inverno

Le 10 azioni individuate sono tutte collegate ai 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite: coltivo l’orto per scoprire le leggi non scritte di piante e animali e incidere direttamente sulla mia impronta ecologica, faccio merenda con prodotti non confezionati per ridurre l’impiego di packaging.

E poi finisco la mia porzione e consumo anche gli avanzi del giorno prima per evitare gli sprechi alimentari, scelgo frutti locali e di stagione per arricchire la mia dieta di biodiversità e ridurre l’impatto del trasporto delle merci, mangio piatti a base di legumi, faccio la spesa dal contadino.

Le 860 classi che hanno aderito all’edizione 2019 della festa, hanno ricevuto il kit informativo L’Orto in Condotta vuole bene al Pianeta: una dispensa per gli insegnanti per raccontare agli studenti come il nostro cibo è allo stesso tempo causa e vittima della crisi climatica e una guida pratica per agire direttamente sul nostro vissuto quotidiano con piccole ma significative azioni.  

Per maggiori informazioni potete consultare il sito ufficiale.