Innovazione, esplorazione, creativitĂ  e gioco: torna con la sua II edizione KIDSBIT, festival umbro sull’uso creativo delle nuove tecnologie, rivolto a bambini e ragazzi dai 2 ai 14 anni e alle loro famiglie; ideato e finanziato dall’Associazione Culturale ON, in collaborazione con Antica Proietteria.

Il “Festival Ultragalattico per piccoli esploratori digitali” si terrà quest’anno in diversi luoghi del centro storico di Perugia, tra cui la Galleria Nazionale dell’Umbria, Palazzo degli Oddi Marini Clarelli, il Cinema PostModernissimo e Officine Fratti – Creative Space, dal 26 al 28 maggio. Tre giornate di giochi, attività e spettacoli dove l’arte incontra la tecnologia e l’innovazione.

Dopo lo straordinario successo della I edizione a giugno 2016 -3 giorni di eventi, 40 laboratori, 25 realtĂ  coinvolte a livello locale, nazionale e internazionale, 1500 presenze, 300 bambini iscritti ai laboratori-, Kidsbit propone quest’anno un programma rinnovato, ricco di preziose collaborazioni e sempre piĂą internazionale. Non mancheranno laboratori, corsi intensivi e giochi creativi riservati alle scuole e ai docenti il venerdì e sabato mattina. Il programma del Festival sarĂ  organizzato in 8 diverse “Galassie” tematiche -robotica, coding, arte, architettura, animazione, giochi, musica e making- all’interno delle quali si articoleranno tutte le attivitĂ  allo scopo di promuove un uso critico, libero e creativo dei tanti strumenti innovativi e delle tecnologie, accompagnando i ragazzi nel mondo del futuro.

Tra i tantissimi ospiti, italiani e internazionali, ci sarĂ  Deborah Rodrigues in arte Tartaruga Feliz. Brasiliana e residente a Berlino, Deborah è un’illustratrice, un’animatrice digitale e, all’occorrenza, anche una programmatrice. Dopo aver lavorato per Disney, ha fondato una sua casa di produzione di videogames e, come insegnante, ha ideato GlĂĽck Workshops, una serie di attivitĂ  che connettono arte, tecnologia e bambini, basate sul principio che curiositĂ , gioco, interazione ed esplorazione siano le migliori basi per l’apprendimento. “ChissĂ  cosa penserebbero Piero della Francesca, Perugino o Benozzo Gozzoli se potessero vedere quello che faremo ai loro capolavori!”. Sotto la guida esperta della Rodrigues, i bambini analizzeranno la collezione permanente della Galleria Nazionale dell’Umbria e, tramite applicazioni per tablet e semplici software, creeranno video, disegni e altre animazioni in stop motion. Con questi contenuti dinamici doneranno nuova vita alle opere del nostro patrimonio.

Anche quest’anno a Kidsbit Benjamin Rabe, visual artist e webdesigner di Amburgo che usa smartphone e Ipad per creare dipinti e proiezioni live. Fa parte del 154 collective, un gruppo internazionale composto da artisti operanti in ambito multimediale che include performer, pittori, scrittori, fotografi, animatori, danzatori e musicisti.
Rabe sarà al Festival con un workshop di costruzione e animazione di personaggi fantastici che saranno proiettati in grandi dimensioni nel centro storico di Perugia, nella serata di sabato 27 maggio (luogo da definire). La partecipazione dell’artista è resa possibile grazie contributo offerto dal Goethe Institut.

Il collettivo di giovani artisti multimediali Antica Proietteria, veri e propri artigiani del pixel capaci di creare effetti speciali, disegni di luce e spettacoli strabilianti, aiuteranno Kidsbit a preparare uno spettacolo mai visto prima, grazie all’aiuto del pubblico (per partecipare info su www.kidsb.it).

A Perugia arriverĂ  anche SOU – La Scuola di Architettura per bambini di Farm Cultural Park, Centro Culturale Indipendente nato all’interno del borgo di Favara, in Sicilia. SOU realizza attivitĂ  educative legate all’urbanistica, all’architettura e all’ambiente, alla costruzione di ComunitĂ , ma anche all’arte, al design, all’agricoltura urbana e all’educazione alimentare coinvolgendo i bambini e i loro genitori. L’obiettivo della Scuola e quello di avvicinare i bambini alla libertĂ  del pensiero, alla magia della creativitĂ  e al desiderio di rendere possibile l’impossibile.

Non mancherà uno spazio per i piccolissimi… con le Forme Sonore di Anna Resmini e Giulia Zaffaroni illustratrici con base a Milano e ideatrici di un grande gioco interattivo che permette ai bambini di esplorare liberamente e in autonomia un mondo composto da suoni, forme e figure. Ci saranno fasce orarie dedicate ai bambini 0-24 mesi e saranno organizzate attività di robotica, elettronica creativa e stampa 3D anche per gli adulti. Inoltre sarà allestita da Città del Sole -tra gli sponsor del Festival- un’area gioco 1-6 anni.

Nelle mattine di venerdì 26 e sabato 27 maggio, dalle h 9 alle h 13, l’accesso a Kidsbit Festival sarĂ  riservato alle scolaresche che potranno selezionare uno tra cinque percorsi dedicati all’uso creativo delle tecnologie digitali, in pieno stile Kidsbit e guidati da educatori, formatori e professionisti provenienti da Londra, Pescara, Reggio Emilia, Brescia, Roma e Perugia.