All’interno della manifestazione “Ricerca, accoglienza, irriverenza”, durante la cerimonia di consegna del premio alla carriera a Mirella Delfini, i giovani protagonisti del laboratorio di giornalismo (coordinato dal Macaone con gli istituti locali di Frascati) hanno intervistato la stessa scrittrice e il sindaco della città.

Vi proponiamo i testi delle due interviste. Buona lettura!

 

Intervista al Sindaco, Stefano Di Tommaso

Come si sente ad essere Sindaco?

Benissimo perché ho voi, queste insegnanti meravigliose, queste manifestazioni bellissime che mi fanno sentire bene.

Perché ha deciso di promuovere il Progetto Lettura?

L’ ho promosso perché io amo la lettura in una maniera incredibile e anche perché sono convinto che, con il gruppo di insegnanti con cui abbiamo costruito questo progetto, si leggerà di più e si acquisiranno nuove capacità.

C’è qualcosa che avrebbe voluto fare, ma non ne ha avuto il tempo?

Ce ne sono tante di cose, però credo che quelle che abbiamo fatto questi anni sono un bel passo avanti e lo dimostra questa manifestazione, ormai invidiata in tutta Italia. Infatti ne uscirà un bellissimo articolo sul Corriere della Sera.

Secondo lei qual è stata la cosa migliore che ha fatto per la nostra città?

Sicuramente aiutare le persone più deboli attraverso l’Assistenza domiciliare che negli ultimi anni è aumentata molto.

 

 

Intervista a Mirella Delfini, scrittrice e giornalista

 Come le è venuta l’ispirazione del libro “Vegetale sarai tu”?

Mi sono resa conto che effettivamente anche le piante pensano, ne sono assolutamente certa! E siccome la gente parla dei vegetali come se fossero cose da buttare, quello è un vegetale cioè un cretino, mi sono arrabbiata e ho scritto il libro.

E’ felice di essere qui oggi, per essere premiata per la sua carriera?

Felicissima, lo considero un regalo meraviglioso perché ho sempre sognato fare questo per i ragazzi e quando mi fanno le domande e si complimentano è il meglio che possa avere.

Quanto tempo ha impiegato a scrivere il libro?

Ci ho impiegato tre mesi.

Ho letto che ha portato in Italia e all’estero importanti trasmissioni, è vero?

Si è vero e ho anche fatto molto per la radio.