Un’altra scuola è possibile?

Se lo chiede Stefano Collizzolli, autore, assieme a Michele Aiello, di Fuoriclasse: un documentario che conduce lo spettatore dentro sei virtuosi istituti di scuola primaria, in cui si sperimentano modalità “altre” di insegnamento, attraverso progetti che fanno della creatività didattica ed educativa il loro cavallo di battaglia. Così, nel film si assiste, tra l’altro, ad una “caccia” ai lupi tra i boschi dell’Appennino toscano; ad alcuni strani incontri che si possono fare nei corridoi scolastici del rione Ascarelli di Napoli; alla messa in scena dell’Antigone di Sofocle, recitata dagli alunni della “Arcobaleno” di Padova.

Attraverso gli affascinanti racconti di questi laboratori, scopriamo quanto può essere creativo andare a scuola, dentro e fuori classe, se la scuola è agita in modo aperto, curioso, orizzontale.I registi del film -prodotto da Rai Cinema, 360 Degrees Film, Za Lab (con esperienza in progetti “video-scolastici“), in collaborazione con la Fondazione San Zeno- hanno attivato un crowdfunding che servirà a finanziarne la distribuzione, per portare in giro per l’Italia questi laboratori realizzati con pochi mezzi e grande sapienza in contesti sociali a volte difficili, queste piccole grandi storie di eccellenza nazionale. Laboratori, come si legge nel sito, “meravigliosi in cui si aprono spazi di autonomia, cooperazione e creatività che permettono l’espressione di un pensiero e di una prassi infantile inattese, illuminanti”.

Ecco che fuoriclasse diventa un invito ad esplorare ciò che è fuori dalle mura scolastiche, per diventare campioni, esempi di bravura, coraggio e fantasia.