Riceviamo e pubblichiamo con piacere.

 

Scusate ma c’è qualcosa che non quadra:
ci deve esser per forza in giro una Fata ladra
e sarà di sicuro la più malvagia delle fate
se con un colpo di bacchetta si porta via l’estate.
Era solo ieri che, con un nodo alla gola,
salutavo i miei compagni alla fine della scuola.
E come mai oggi son qui, con tanto di cartella
che aspetto di entrare in classe vicino alla bidella?
E’ una cosa davvero strana, ma qualunque cosa sia,
ha di certo a che fare con una dose di magia.
Quindi per favore trovate un mago buono
che con la potenza del fulmine e del tuono
e se non basta anche  con quella della saetta
faccia passare l’anno scolastico in tutta fretta.

Monica Storti