Un altro articolo relativo al laboratorio di giornalismo organizzato all’interno della manifestazione “Io scrivo”, progetto ideato e realizzato dall’Istituto Comprensivo I di Frascati.

Frascati è una bellissima città in provincia di Roma, aperta a tutti.
Associazioni, scuole ed enti locali accolgono le famiglie provenienti da qualsiasi posto dell’Italia, dell’Europa e del mondo.
In questo contesto, la Scuola primaria E. Dandini – I.C. Frascati I ha un ruolo molto importante nella crescita didattica, educativa e sociale di tutti i bambini, specie di quelli stranieri.
È stata condotta un’indagine fra le quarte e le quinte classi dell’istituto.
È emerso che in ogni gruppo ci sono in media 4/5 bambini di origini non italiane. Provengono principalmente dai paesi dell’est europeo e tutti per motivi diversi.

Molti si sono trasferiti per lavoro, altri per scelta, altri ancora per sottrarsi alla guerra.
In Italia molti bambini hanno dovuto ricominciare una nuova vita e non poche sono state le difficoltà legate alla lingua. “Sono qui con i miei genitori da 9 anni. Nel nostro paese c’era la guerra” dice Salije, proveniente dal Kosovo; “Sono in Italia da un mese per il lavoro dei miei genitori e ho grosse difficoltà con la lingua” sostiene Christian, proveniente dalla Romania. Romina, invece, dichiara “per volere dei miei genitori si siamo trasferiti dal Cile, da 3 anni”.
Questa è solo una piccola parte delle interviste fatte ai bambini stranieri delle classi campione. Dal lavoro d’indagine svolto è emerso che, in linea generale, nonostante i cambiamenti e le difficoltà di ciascuno, tutti hanno avuto un’accoglienza adeguata sia nella scuola che nella città. Tutti sono ben inseriti. Nel grafico sottostante si riporta il numero degli inserimenti dei bambini stranieri con la loro rispettiva provenienza.

grafico

Gli alunni Nicole Mariotti 4 A, Francesco Forti 4 A, Claudio Minardi 4 D, Ludovica Ceraglia 4 D