I 500 euro offerti per i giovani maggiorenni potranno essere spesi solo per prodotti del mondo editoriale e culturale.

La decisione è stata appena presa: il Bonus 18enni resta in vigore, ma soltanto per l’acquisto di libri cartacei o digitali. Così ha stabilito il Ministero dell’Istruzione, ponendo il punto sulla delicata questione che da un paio anni coinvolge i ragazzi arrivati al 18° anno.

Per chi non conoscesse bene l’argomento, il Bonus 18enni prevede per tutti coloro che hanno compiuto la maggiore età, la possibilità di usufruire di 500 euro entro un anno, peracquistare prodotti relativi al mondo della cultura. Nonostante sia entrata da poco in circolazione, in molti giovani hanno accolto bene l’idea del Ministero, poiché consentirebbe loro di acquistare libri in vista dell’università, i cui costisono particolarmente alti.

Recentemente è stata necessaria una particolare riforma del Bonus. Infatti, alcuni ragazzi hanno utilizzato il denaro in modo diverso rispetto alle direttive ministeriali. Alcuni hanno preferito acquistare biglietti per concerti o altri prodotti di elettronica non proprio di uso scolastico. Insomma, diversi studenti hanno sfruttato questo Bonus semplicemente per scopo personale.

Tuttavia, secondo i dati del Ministero, la maggior parte dei ragazzi ha preferito usufruire dei 500euro per acquistare materiale didattico e soprattutto libri. Dai cartacei utilizzati per le lezioni ai manuali universitari e anche qualcosa per le letture di svago. Una scelta giusta, se si pensa al grande valore culturale che si trova all’interno delle pagine di un libro.

Oggi le cose cambiano, poiché solo l’acquisto di prodotti culturali consentirà l’utilizzo del Bonus. E voi cosa ne pensate della proposta del Ministero?