Quest’anno si giocherà l’ottava edizione del Campionato mondiale di Calcio femminile in Francia. Un’occasione per far sentire il tifo italiano verso le azzurre e soprattutto mostrare alle bambine italiane il bello del calcio.

Infatti, è noto che alcune ragazzine sognino di correre sul campo, tirare i rigori, esultare con le compagne di squadra. A volte ciò è difficile, in quanto spesso non esistono squadre femminile in piccole e grandi città.

In soccorso delle future giocatrici, scendono in campo Barbie e la FIGC. Da sempre la casa di produzione di bambole ha sempre mostrato alle bambine di poter essere tutto ciò che desiderano. Proprio attraverso il gioco, le piccole possono imparare a ricoprire ruoli differenti e intraprendere carriere di ogni genere, sfidando gli stereotipi.

Il risultato della collaborazione tra Barbie e la FIGC ha prodotto un video. Qui viene raccontata l’esperienza di Sara, Sofia, Tèa, Lisa P. e Lisa G., cinque piccole sognanti calciatrici, che si ritrovano nel Centro Tecnico Federale di Coverciano.

Ad allenarsi con loro c’erano le campionesse della Nazionale azzurra: Sara Gama (Capitano e difensore), Lisa Alborghetti (centrocampista), Cristiana Girelli (attaccante), Laura Fusetti (difensore) e Stefania Tarenzi (attaccante).

Barbie Italia 💖Puoi essere una Calciatrice con la Nazionale di Calcio Femminile!

Barbie si è spesso occupata di calcio, in particolare grazie al riconoscimento offerto a Sara Gama, Capitano della Nazionale Italiana Femminile. Infatti, la calciatrice nel 2018 è stata celebrata come Shero, ovvero modello di riferimento positivo per le future generazioni di ragazze, ricevendo una bambola con le sue sembianze.

Oltre che a sostegno della campagna Puoi Essere tutto Ciò Che Desideri, questa iniziativa si inserisce nella cornice del progetto del Dream Gap. L’obiettivo è far accrescere la consapevolezza e l’attenzione sui fattori che ad oggi impediscono alle bambine di esprimere tutte le loro potenzialità.