Al Museo del ‘900 di Mestre apre oggi un’esposizione dedicata alla storia della letteratura giovanile italiana. Per gioco e sul serio è una mostra bibliografica-documentaria organizzata da Indire (Istituto Nazionale Documentazione Innovazione Ricerca Educativa).

La mostra racconterà dei romanzi e libri per l’infanzia scritti dai più noti artisti della letteratura giovanile italiana tra 1800 e il 1900. 25 pannelli per parlare di Luigi Parravicini, di Carlo Collodi, dei romanzi pedagogici di De Amicis, dei racconti della Marchesa Colombi, ecc.

L’evento è curato da Pamela Giorgi, prima ricercatrice e responsabile dell’Archivio Storico Indire; Marta Zangheri, ex bibliotecaria della Marucelliana di Firenze; Irene Zoppi, collaboratrice dell’Archivio storico Indire.

Nel percorso espositivo è stato cercato di evidenziare alcuni degli aspetti salienti che hanno caratterizzato l’editoria per ragazzi. Il primo è lo strumento educativo e di formazione alle virtù morali e civili; all’amor patrio, alla cittadinanza e alle competenze pratiche necessarie al nuovo corso politico, sociale ed economico.

Il secondo è il tema dello svago e del gioco, che attraversa l’Ottocento nei i libri e poi le riviste del Novecento, in cui le immagini, i colori e la grafica saranno aspetti sempre più importanti.

Ed è così che l’illustrazione è l’altro fil rouge di questo breve viaggio alla scoperta della letteratura per l’infanzia: dalle tavole fuori testo ottocentesche, riutilizzate e adattate da altri testi, gradualmente si creeranno illustrazioni appositamente pensate per quei racconti, opera di artisti e pittori spesso prestati alla grafica.

L’esposizione Per gioco e sul serio presso il Museo del ‘900 di Mestre  sarà visibile fino al 13 ottobre 2019.